Errore 4.0 #4 – Basta il rispetto del “requisito perfetto”?

4#  Per usufruire delle agevolazioni basta il rispetto di un solo requisito perfetto, per esempio la “bidirezionalita’”

Eccoci all’appuntamento “Errori 4.0” con il 4# episodio di questa serie di misunderstanding che regolarmente si propongono nel corso delle nostre consulenze.

Per usufruire delle agevolazioni basta il rispetto di un solo requisito perfetto, per esempio la “bidirezionalita‘”.

Citiamo espressamente questo termine perché lo abbiamo incontrato spesso, specialmente in ambito agricolo.

È importante specificare che i requisiti richiesti dalla legge per la fruizione delle agevolazioni 4.0 derivano dalla natura dei beni che si stanno considerando. La legge infatti distingue tra diverse tipologie di beni materiali suddivisi secondo le loro funzionalità e il loro apporto al processo produttivo, considerando infatti una suddivisione in prima istanza tra beni materiali e beni di immateriali; i beni materiali sono poi suddivisi tra macchine utensili/operatrici, dispositivi per la qualità e la sostenibilità, dispositivi per l’interazione uomo-macchina.

Nella nostra esperienza la maggior parte degli investimenti (e relative richieste di consulenza) sono concentrati sulle macchine utensili (tecnicamente Allegato A, Sezione 1).
Questa tipologia di beni, una volta inseriti nel processo produttivo, richiedono il soddisfacimento di almeno 7 requisiti, di cui 5 sempre “fissi e immutabili, per così dire, ossia i c.d. “Requisiti Obbligatori” (RO), e almeno 2 scelti da una rosa di 3 dettagliati dalla legge ossia i c.d. “Requisiti Ulteriori” (RU).

Le altre tipologie di beni materiali e immateriali hanno principalmente un solo requisito da soddisfare, con qualche variazione sul tema.
Tra questi requisiti nessuno risponde al nome o alla definizione di “Bidirezionalità”.

Diciamo che spesso questo termine nella sua formulazione vorrebbe indicare la capacità del bene di inviare informazioni al processo produttivo e di riceverne dallo stesso, condizione questa sì essenziale affinché sia presente un effettivo e utile dialogo tra il bene e il sistema informativo aziendale.
Pertanto lo si può interpretare come una caratteristica alla base di ulteriori requisiti, essenziale per lo scambio dati che si sostanzia per esempio nell'”interconnessione (RO2), nell’integrazione (RO3) e anche nella Telediagnosi/Telemanutenzione/Controllo in Remoto (RUA o RU1).

Perchè errore 4.0?


Perchè la “Bidirezionalità” non è un requisito di legge di per sé, bensì può venire interpretata come una condizione prodromica alla sussistenza e al soddisfacimento di altri requisiti.

I requisiti di legge DEVONO venir rispettati tutti e tutti contemporaneamente. Inoltre questi vanno soddisfatti continuativamente, salvo particolari eccezioni da documentare, per tutta la durata dell’agevolazione.

Se l’articolo ti è piaciuto o pensi possa essere di interesse anche per altri, puoi condividerlo con i pulsanti qui di seguito:

Tra i nostri servizi forniamo la consulenza per:

  • Valutazione preventiva degli investimenti per l’applicabilità dell’agevolazione;
  • Interlocuzione tecnica con le società esterne fornitrici dei beni e dei servizi;
  • Definizione di un percorso di sviluppo per creare il corretto ambiente di fabbrica per la fruizione dei benefici aggiuntivi a quelli destinati esclusivamente ai beni strumentali (es. integrazioni software; Formazione 4.0);
  • Redazione di Perizia (Asseverata o Giurata);
  • Redazione di Analisi tecnica;
  • Supporto per la redazione della Comunicazione al MISE (per fini statistici) degli investimenti effettuati (dalla Legge 160/19 in poi)
  • Valutazione del mantenimento dei requisiti per beni già periziati (“Audit 4.0”).

 Link alla pagina dei Servizi per Industria 4.0

Compila il modulo qui di seguito per essere ricontattato oppure consulta la nostra pagina dei Contatti per qualsiasi richiesta

    Nome & Cognome:

    Azienda:

    Indirizzo Email:

    Numero di telefono: (opzionale)

    Argomento di interesse:

    Messaggio:

    Ai sensi dell’articolo 23 del Codice privacy (D.Lgs 196/03), dichiaro di aver preso visione e di accettare l’Informativa sulla Privacy

    GDPR: Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.