Rifinanziamento Nuova Sabatini 2022

macchinari
Spread the news!

La legge di bilancio 2022 ha rifinanziato la Legge Nuova Sabatini (qui un approfondimento della legge) per nuovi 5 anni, fino al 2027.

Si tratta di un incentivo dedicato alle piccole e medie imprese con sede in Italia che hanno in previsione il rinnovo di attrezzature, macchinari, tecnologie.

I beni oggetto del beneficio sono macchinari, impianti, beni strumentali d’impresa e attrezzature nuovi di fabbrica, oltre che hardware, software e tecnologie digitali. Tali beni devono essere acquistati o acquisiti in leasing a solo uso produttivo.

Sono esclusi dalle spese ammissibili i costi sostenuti per terreni, fabbricati, immobilizzazioni ancora in corso e acconti.

 

L’avvio dell’investimento

La legge indica che l’investimento deve essere avviato in data successiva alla presentazione della domanda di contributo.

L’avvio dell’investimento in questo caso è la data del primo titolo di spesa ammissibile. Ogni investimento deve terminare entro il periodo di preammortamento o di prelocazione, e durare al massimo 12 mesi dalla data di stipula del finanziamento. Per determinare tale data ci si riferisce all’ultimo titolo di spesa riferito all’investimento (o alla data di consegna del bene se si parla di leasing).

 

L’agevolazione

L’agevolazione copre fino al 100% dei costi ammissibili, su finanziamenti o leasing per un importo dagli € 200.000 agli € 4.000.000. Sono ammesse anche più iniziative di acquisto a patto che si concludano entro i 5 anni dalla data di stipula del contratto di finanziamento/leasing.

L’intensità dell’agevolazione differisce a seconda sia delle caratteristiche del bene (che può ricondursi o meno a bene 4.0) sia della regione in cui viene eseguito l’investimento.

Beni non 4.0

Il contributo è pari al 100% degli interessi. Il calcolo viene effettuato sull’importo effettivamente richiesto, presupponendo un finanziamento a 5 anni al tasso d’interesse del 2,75%.

Beni 4.0 e i beni a basso impatto ambientale

i beni che rispondono ai requisiti 4.0 e che rientrano nei programmi utili al miglioramento dell’ecosostenibilità di prodotto e processo, prevedono che il tasso di interesse venga aumentato del 30% pari al 3,575% .

Beni di PMI in particolari regioni d’Italia

Gli investimenti effettuati da parte di micro e piccole imprese in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia potranno usufruire del contributo maggiorato, calcolato su un tasso di interesse annuo del 5,50%.

 

Come fruire del beneficio

Per la fruizione dell’agevolazione è necessario apporre nelle fatture di fornitura relative agli investimenti oggetto di agevolazione la seguente dicitura: spesa di euro …..… realizzata con il concorso delle provvidenze previste dall’articolo 2, comma 4, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69“.

Dal 17/6/2022 deve essere indicato in fattura anche il CUP.

Servizi 4.0 aiuta le aziende ad identificare gli investimenti agevolabili, valutando anche la cumulabilità con altre misure. Accompagnammo il cliente nella gestione documentale, della domanda di contributo, nella rendicontazione, nelle fasi di ricezione dell’erogazione e di mantenimento dei requisiti.

Se l’articolo ti è piaciuto o pensi possa essere di interesse anche per altri, puoi condividerlo con i pulsanti qui di seguito:

Tra i nostri servizi forniamo la consulenza per:

  • Valutazione preventiva degli investimenti per l’applicabilità dell’agevolazione;
  • Interlocuzione tecnica con le società esterne fornitrici dei beni e dei servizi;
  • Definizione di un percorso di sviluppo per creare il corretto ambiente di fabbrica per la fruizione dei benefici aggiuntivi a quelli destinati esclusivamente ai beni strumentali (es. integrazioni software; Formazione 4.0);
  • Redazione di Perizia (Asseverata o Giurata);
  • Redazione di Analisi tecnica;
  • Supporto per la redazione della Comunicazione al MISE (per fini statistici) degli investimenti effettuati (dalla Legge 160/19 in poi)
  • Valutazione del mantenimento dei requisiti per beni già periziati (“Audit 4.0”).

 Link alla pagina dei Servizi per Industria 4.0

Compila il modulo qui di seguito per essere ricontattato oppure consulta la nostra pagina dei Contatti per qualsiasi richiesta

    Nome & Cognome:

    Azienda:

    Indirizzo Email:

    Numero di telefono: (opzionale)

    Argomento di interesse:

    Messaggio:

    Ai sensi dell’articolo 23 del Codice privacy (D.Lgs 196/03), dichiaro di aver preso visione e di accettare l’Informativa sulla Privacy

    GDPR: Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.