Proroga della sanatoria Credito di Imposta R&S

Spread the news!

Proroga della sanatoria Credito di Imposta R&S e certificazione delle attività

Il MiSE ha concesso alle imprese più tempo per considerare l’opportunità di ricorrere al riversamento spontaneo dei crediti d’imposta R&S indebitamente utilizzati.

L’emendamento è contenuto nel Dl 144/2022, cosiddetto Decreto Aiuti-ter, la cui legge di conversione è già stata approvata dalla Commissione Speciale della Camera.

Le aziende avevano richiesto un intervento da parte del Ministero, anche alla luce della poca chiarezza della normativa che introduce questa possibilità. E’ attesa la pubblicazione di una “circolare di sistema” che possa consentire alle imprese di valutare consapevolmente l’opportunità di adesione al riversamento o la valutazione di soluzioni alternative quali, ad esempio il ricorso contro un’eventuale procedura di accertamento.

 

Domanda di riversamento entro il 31.10

L’emendamento “Disposizioni urgenti in tema di procedure di riversamento del credito di imposta per attività di ricerca e sviluppo” reca diverse novità fiscali, tra le quali Art. 38. Questo prevede la proroga i termini di presentazione della domanda di riversamento dal 30 settembre al 31 ottobre 2022.

Per chiarimenti sulla Procedura del Riversamento del Credito di imposta Ricerca & Sviluppo rimandiamo a questo articolo di approfondimento

 

Nuove scadenze per la regolarizzazione

L’emendamento prevede il rinvio dei correlati termini di versamento. L’importo della regolarizzazione deve essere riversato entro il 16 dicembre 2022 in unica soluzione, oppure in tre rate annuali di pari importo da corrispondere entro il:

  • 16 dicembre 2022, 
  • 16 dicembre 2023, 
  • 16 dicembre 2024,

In caso di versamento rateale, sono dovuti gli interessi calcolati al tasso legale a decorrere dal 17 dicembre 2022. Gli interessi sono versati unitamente all’importo dovuto con la seconda e la terza rata. No è invece possibile avvalersi della compensazione di cui all’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241.

 

La certificazione dei crediti

L’emendamento prevede inoltre la possibilità di certificare le attività anche per il credito d’imposta maturato negli esercizi 2015-2019, così come previsto nel cosiddetto Decreto Semplificazioni fiscali  (articolo 23, commi 2-8, Dl 73/2022).

Questa norma ha introdotto la possibilità, per le spese R&S previste dal nuovo regime in vigore dal 2020, di richiedere una certificazione che attesti la qualificazione degli investimenti effettuati o da effettuare ai fini della loro classificazione nell’ambito delle attività di ricerca e sviluppo, di innovazione tecnologica e di design e innovazione estetica ammissibili al beneficio.

Tale certificazione ha effetti vincolanti nei confronti dell’amministrazione finanziaria,  ma non può essere richiesta in caso vi siano accessi, ispezioni, verifiche già in corso.

Cosa possiamo offrire

Innovation Machine mette a Vostra disposizione competenze tecniche, amministrative, fiscali e legali.

Innovation Machine può fornirvi un circostanziato Parere pro Veritate grazie al quale avere tutti gli elementi per comprendere se aderire al Riversamento spontaneo o se intraprendere le opportune azioni di tutela dopo all’eventuale accertamento.

Nel caso la Vostra azienda decidesse di aderire al riversamento spontaneo del credito, noi possiamo offrire aiuto per comprendere quale parte del beneficio ottenuto restituire e utilizzare in modo corretto la procedura di adesione al riversamento totale o parziale del credito non spettante.

Nel caso la Vostra azienda decidesse di non aderire, possiamo offrire aiuto per individuare quali siano le azioni utili da intraprendere e i tempi delle stesse e coadiuvarla nella loro attuazione.

Contattateci compilando il form sottostante o via mail allegando l’apposito  modulo compilato. Questo ci permetterà di avere chiara la Vostra posizione prima di fissare un colloquio conoscitivo che non avrà per Voi alcun costo.

Compila il modulo qui di seguito per essere ricontattato oppure consulta la nostra pagina dei Contatti per qualsiasi richiesta

    Nome & Cognome:

    Azienda:

    Indirizzo Email:

    Numero di telefono: (opzionale)

    Argomento di interesse:

    Messaggio:

    Ai sensi dell’articolo 23 del Codice privacy (D.Lgs 196/03), dichiaro di aver preso visione e di accettare l’Informativa sulla Privacy

    GDPR: Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.